Chicago in Pillole

Sharing is caring!

Scritto da Rubens Cerutti – Edited by Serena Gorla

Chicago è una di quelle città capaci di farti innamorare a prima vista, ricche di cultura, arte e bellezze architettoniche, capitale mondiale del blues e del jazz. La grande metropoli del MidWest è a ridosso del Lago Michigan, che ho avuto la fortuna di godermi in una giornata di pieno sole passeggiando con calma lungo le sue rive osservando uno skyline imperdibile.

Qualche consiglio utile:

Parto dicendo che trovare da dormire in questa città non è per niente difficile, la scelta è infinita, dagli ostelli, agli hotel più costosi in base alle proprie esigenze.

Dall’aeroporto alla centro di Chicago il metodo migliore per raggiungere il centro è senza dubbio la metropolitana sia per l’O’hara International Airport sia per il Midway International Airport. Bisogna solo fare attenzione a quale linea prendere: sono otto e si distinguono in base al colore.

Io ho visitato gran parte della città camminando, ma di sicuro la metropolitana conosciuta anche come L-Route è il mezzo più valido per gli spostamenti ed è attiva 24/24.

I modi per utilizzare questo servizio, vanno dal semplice biglietto valido per una corsa, sino a una carta ricaricabile (Unlimited Card) valida per 30 giorni.

Comodo è l’utilizzo del “Hop On Hop Off Bus” questo bus rosso a tetto scoperto è un’ottima soluzione per un tour della città, visitare i vari punti di interesse e le zone turistiche, oppure una bella alternativa è noleggiare una bicicletta, utilizzando il servizio di bike sharing, lasciandola dove si vuole, ovviamente negli appositi stand.

Io non ho avuto il tempo, ma potete prendere in considerazione una crociera in battello sul lago Michigan per vedere le bellezze architettoniche della città da altre prospettive.

Se disponete di una macchina, come me in questo caso, vi tornerà utile sapere che alcune stazioni della metropolitana sono forniti di ampi parcheggi a tariffe molto vantaggiose.

Cosa vedere:

Nella città del MidWest è stato impossibile annoiarsi, mi sono ritrovato spesse volte a camminare con il naso all’insù per vedere alcuni dei grattaceli più alti d’America come la Willis Tower, 110 piani e ben 443 metri di altezza. Sono salito al 103° dove ho ammirato e goduto di una vista incredibile della città. Ma la vera e grande emozione è stata quella di salire su una delle balconate sospese nel vuoto e guardare in basso, oltre la lastra di vetro dove si posano i piedi… adrenalina pura!

Oltre ai pazzeschi grattaceli nel centro cittadino vi sono innumerevoli musei d’arte, l’acquario, il planetario, molto bella è la stazione centrale, dove è stata girata una scena degli “Intoccabili” dove Kevin Costner spara ai gangsters di Al Capone.

Sicuramente, non si può non raggiungere North State Street nella zona Loop della città e non fotografarsi davanti all’insegna verticale colorata del Chicago Theatre, che più e più volte mi era capitato di vedere in tanti film in tv. Questo teatro storico per chi volesse, è visitabile anche internamente con dei tour guidati. 

Vicino le sponde del lago Michigan, in Adam Street vicino al Chicago Art Institute, è il punto esatto in cui si trova il cartello che indica l’inizio della Route 66, la strada madre americana, ed è proprio da qui che io quando decisi di percorrerla, iniziai la mia avventura.

Il Millenium Park è senza dubbio il punto di riferimento cittadino, il gioiello della città che ogni anno attira milioni di turisti per vedere questo indirizzo residenziale e le sue opere come le Crown Fountain Towers che proietta le facce dei cittadini facendo fluire acqua dallo schermo, da una sua fessura. Sono rimasto come ipnotizzato e mi sono messo a giocare come un bambino quasi per un’ora, restandone affascinato.

Il Jay Pritzker Pavillion, una grandissima struttura color argento luccicante, una struttura sicuramente all’avanguardia a livello di architettura che viene usata per i grandi eventi, ma senza ombra di dubbio la mia attrazione preferita è stata il Cloud Gate, il “fagiolo” considerato il simbolo di Chicago. Questa struttura in argento lucido, nelle giornate di sole regala dei magnifici riflessi ed è divertente specchiarsi e fotografare la città in tutte le sue sfaccettature.

Quasi dimenticavo, Chicago è anche la città dove è stato girato “The Blues Brothers” ci troviamo alla casa della musica, qui nasce il blues, trovate qualche locale caratteristico prima di lasciare questa fantastica città e godetevi lo spettacolo…

Ciao! Siamo Rubens e Serena di Pavia Viaggia.

Sei appassionato di viaggi? Scrivi e racconta la tua storia…

Inviala a [email protected]

Sharing is caring!